Gravidanza

visite e controlli in GRAVIDANZA a cittadella

La gravidanza è un momento delicato e importante nella vita di ogni donna, che va seguito da un ginecologo competente come il Dr. Vito Pizzo di Cittadella. Ogni gravidanza presenta 3 variabili importanti:

1) il patrimonio genetico
2) l’ambiente
3) l’alimentazione

Sul patrimonio genetico attualmente non è ancora possibile intervenire. Possiamo invece intervenire sull'ambiente e sull'alimentazione. 

Per ambiente intendiamo gli spazi in cui ci muoviamo e il tipo di lavoro svolto: cioè se viviamo in una zona con alto indice di inquinamento o in una zona salubre.
Per quanto riguarda il lavoro, elenchiamo di seguito alcuni tipi di lavoro che sono ritenuti incompatibili con il fisiologico svolgimento della gravidanza:

  • lavori in ambienti insalubri
  • lavori che espongono a rischio di silicosi e asbestosi
  • lavori che comportano esposizioni a radiazioni ionizzanti
  • lavori su impalcature o scale sia mobili che fisse
  • lavori di manovalanza pesante
  • lavori che comportano la stazione in piedi per più di metà dell’orario di lavoro o che obbligano ad una posizione particolarmente affaticante
  • lavori con macchina mossa a pedale o comandata a pedale quando il ritmo del movimento sia frequente o esiga un notevole sforzo
  • lavori con macchine scuotenti o con utensili che trasmettono intense vibrazioni.
  • lavori di assistenza e cura degli infermi nei sanatori e nei reparti per malattie infettive e nervose o mentali
  • lavori agricoli che implicano la manipolazione e l’uso di sostanze di sostanze tossiche o o altrimenti nocive 
  • lavori di monda o di trapianto di riso
  • lavori a bordo di mezzi di comunicazione in moto (navi, aerei, treni ecc.)
  • l’insegnamento nelle scuole dell’infanzia
  • quando la distanza dal luogo di lavoro supera 100 km o il percorso richiede più di 2 ore
 
L'ALIMENTAZIONE: UN FATTORE FONDAMENTALE IN GRAVIDANZA

Il Dr. Vito Pizzo, ginecologo con studio a Cittadella, consiglia alle donne in gravidanza di consumare carni magre, ben cotte, meglio se bianche; 2-3 volte alla settimana pesce azzurro, cucinato alla griglia.
Inoltre, è altamente consigliabile:
  • Bere almeno un bicchiere di latte al giorno
  • Consumare tante verdure e ortaggi purché siano a lungo ben lavati. Non usare bicarbonato di sodio per il lavaggio delle verdure e degli ortaggi ma solo acqua corrente, magari con la soluzione giusta di Amuchina che, comunque, bisogna eliminare dopo con un buon risciacquo
  • Pelare la frutta
  • Eliminare dalla dieta il sale, i dolciumi (sotto ogni forma), tutti grassi cotti, le fritture, tutti gli affettati.
  • Non giocare con gli animali
  • Lavarsi molto bene e a lungo le mani prima di mangiare. Se si portano le unghie lunghe, usare lo spazzolino per lavarsi sotto le unghie

LO SPORT IN GRAVIDANZA

Per quanto riguarda l’attività sportiva, il ginecologo di Cittadella in gravidanza consiglia il nuoto e le passeggiate.

LE VACANZE

Per quanto riguarda le vacanze durante la gravidanza, il Dr. Pizzo consiglia le cosiddette “vacanze fuori porta”; sarebbe meglio, insomma, evitare i lunghi viaggi, specialmente nei paesi esotici, sicuramente attraenti dal punto di vista paesaggistico ma molto spesso carenti dal punto di vista sanitario. In ogni caso, le donne in gravidanza dovrebbero consultare il proprio ginecologo prima di programmare vacanze che potrebbero rivelarsi stressanti sia per la futura madre sia per il feto.

FARMACI: SÌ O NO?

In gravidanza non usare nessun farmaco senza aver sentito prima il parere del ginecologo, neanche i cosiddetti farmaci da automedicazione. L’acido folico, come consiglia il Dr. Pizzo di Cittadella, andrebbe assunto ancor prima dell’inizio della gravidanza.

VACCINAZIONI IN GRAVIDANZA

È consigliabile la vaccinazione anti-influenzale dopo la tredicesima settimana gestazionale e dietro parere favorevole del ginecologo. Il Dr. Pizzo è a disposizione delle pazienti nello studio di Cittadella per informazioni e dubbi.


ASMA E GRAVIDANZA

Soffro di asma e aspetto un bambino: cosa devo sapere?

Come conferma il ginecologo di Cittadella, le donne incinte affette da asma ben controllata, nel corso della gravidanza, non presentano complicanze più gravi rispetto alle donne non asmatiche.
Al contrario, un’asma non correttamente controllata nel corso della gravidanza potrà avere conseguenze per la madre e il futuro neonato.
Quando una madre asmatica respira male, l’apporto di ossigeno al feto può risultare insufficiente e dar luogo a complicazioni quali nascite premature e peso eccessivamente basso alla nascita.

CHEMIOTERAPIA IN GRAVIDANZA

08/05/2012

Esposizione alla chemioterapia in età prenatale

Primary

The Lancet Oncology. 2012;13:256-64.

PMID 22326925



Uno studio con follow-up a lungo termine analizza gli outcome cardiaci e neuroevolutivi.

DIABETE E GRAVIDANZA

Mi è stato riscontrato il diabete durante la mia gravidanza: cosa devo sapere?


Il Dr. Pizzo a Cittadella consiglia alle donne in dolce attesa affette da diabete un monitoraggio sistematico. Tutti i mesi, durante la gravidanza, è necessario effettuare un'analisi per ricercare la presenza di zucchero nelle urine (o glicosuria). Se questo valore aumenta, verrà proposto un test che consentirà di precisare la diagnosi del diabete gestazionale, al fine di mettere in atto la terapia e il monitoraggio necessari. Tenuto conto quando è maggiore la frequenza del diabete gestazionale, tale monitoraggio viene proposto sistematicamente tra la 24° e la 28° settimana di gravidanza, soprattutto se la paziente presenta un rischio maggiore di sviluppare tale diabete gestazionale.

IPERTENSIONE IN GRAVIDANZA

Come devo gestire la pressione arteriosa durante la gravidanza?


Una donna su sei soffre di ipertensione durante la gravidanza. Il monitoraggio della pressione arteriosa durante la gravidanza è importante e altamente consigliato dal ginecologo di Cittadella. È opportuno monitorare regolarmente la pressione arteriosa durante la gravidanza.


Si è in presenza di ipertensione arteriosa quando la pressione arteriosa è superiore al valore 140/90. La gravidanza implica importanti cambiamenti nel funzionamento del corpo e può influenzare la pressione arteriosa.

TIROIDE E GRAVIDANZA

Sono incinta e il mio medico mi ha appena diagnosticato un problema alla tiroide. Può essere legato alla gravidanza?


È possibile, ma il problema potrebbe essere preesistente alla gravidanza.

Durante la gravidanza, la tiroide è maggiormente sollecitata, in quanto deve assicurare al feto gli ormoni necessari per lo sviluppo. Per questo motivo, il fabbisogno di iodio potrebbe essere più elevato. È possibile aumentare l’apporto di iodio con la dieta, utilizzando sale marino iodato. Occorre tuttavia fare attenzione, in quanto l’uso eccessivo di sale può causare un aumento della pressione sanguigna: è sempre consigliabile chiedere al proprio medico, come il Dr. Pizzo di Cittadella.

Chiamate il +39 049 5974019 per prenotare una visita ginecologica a Cittadella!

Share by: